Un meeting che ha il profumo di gita domenicale, proprio nella metropoli romana.

Dal 16 al 25 novembre si svolge a Roma il “Meeting internazionale degli Itinerari, delle Rotte, dei Cammini e delle Ciclovie” che porta al centro dell’attenzione la valorizzazione del patrimonio culturale italiano attraverso la mobilità dolce. Per “mobilità dolce” si intende spostarsi da un luogo all’altro a piedi, in bicicletta, a cavallo, in barca a vela e con altre modalità lente e naturali, in modo da attraversare i luoghi senza produrre impatti negativi sul territorio ma, al contrario, entrando in contatto con la comunità locale, con i suoi riti, con le sue usanze, con i suoi costumi. “Tutti gli itinerari portano a Roma” è un meeting che offre decine di occasioni per scoprire la capitale con la calma della gita domenicale.

Tra le decine di eventi aperti a tutta la cittadinanza, tante pedalate, come quello del “Sentiero Pasolini: dolce è l’imbrunire” il 16 novembre alle 15, un percorso ciclo-pedonale lungo il Tevere che dura due ore e si svolge tra campi aperti verso le borgate care a Pasolini. Oppure la pedalata del 18 Novembre alle 14.30 in cui ci si incontra per visitare le “Dimore dei letterati che hanno amato Roma”. Ma anche concerti serali di musica sacra russa e numerosi seminari e convegni in cui si dialogherà sulla possibilità di valorizzare il nostro patrimonio.  Alcuni incontri saranno dedicati alle Ciclovie, con particolare riguardo alle direttrici europee e nazionali che il Governo ha inteso inserire tra le infrastrutture strategiche per lo sviluppo dei prossimi anni, alle Case Cantoniere dell’ANAS, alle ferrovie dimenticate e alle stazioni in disuso. Queste sono le parole degli organizzatori: “Il Meeting è interamente dedicato alla Economia della Bellezza, nel convincimento che l’Italia sia una Repubblica fondata sul capolavoro” sulla valorizzazione del nostro patrimonio che “deve piuttosto iniziare a puntare su fattori finora ritenuti “inusuali” o “infruttiferi”, come la cura dei beni comuni, la manutenzione dei paesaggi e della qualità urbana, il benessere e la felicità dei cittadini“.

I luoghi dove si svolge la manifestazione, diffusa in tutta la capitale, è Palazzo Massimo, Museo Nazionale Romano, o Villa Celimontana  tra i più noti, altri meno noti e consueti, fino al Parco Archeologico dell’Appia antica, i Parchi e i giardini di Roma. Senza dimenticare i luoghi sacri, come le Basiliche del Celio, aperte la sera per ospitare concerti di musica classica. Anche le vie Consolari saranno oggetto e soggetto della manifestazione, per recuperare un rapporto con la storia e l’identità dei luoghi, dalla zona dei Castelli Romani fino al Parco archeologico del Borgo di Ostia antica. Il Meeting intende celebrare l’Italia “minore“, quella meno nota e dunque più lontana dai flussi turistici internazionali: le aree interne del Paese con particolare riguardo all’Appennino, immensa riserva di valore per gli Italiani di oggi e di domani, e il Mezzogiorno.


https://www.fanpage.it/tutti-gli-itinerari-portano-a-roma-riscoprire-la-capitale-con-la-mobilita-dolce/

Rispondi