Great places to walk & bike

Istituzione, Bando e Regolamento dei Premi nazionali per le buone prassi di mobilità dolce: “Great Places to Walk” e “Great Places to Bike“.

ART. 1 – ISTITUZIONE, OGGETTO E PRINCIPI ISPIRATORI DEL PREMIO

Il Premio “GREAT PLACES TO WALK” e il Premio “GREAT PLACES TO BIKE sono istituiti da All Routes lead to Rome, che si propone di valorizzare e divulgare le buone pratiche di mobilità dolce attraverso l’individuazione e la selezione di realizzazioni e di progetti che abbiano conseguito importanti risultati negli ambiti delle forme più naturali di movimento delle persone. Con particolare riferimento alle buone pratiche di rispetto dell’ambiente naturale, di riduzione del traffico e della circolazione di mezzi inquinanti, di sostenibilità sociale, culturale ed economica, di innovazione delle modalità di fruizione delle aree protette e del patrimonio culturale, di capacità di garantire centralità della persona ed alla tutela dei diritti individuali e collettivi, con una menzione speciale dedicata all’accessibilità universale.

Il premio riguarda sia interventi ex-novo che altri relativi alla riqualificazione dell’esistente, nonché altri progetti promossi da enti pubblici o soggetti privati, suddivisi in due categorie:

  1. Interventi/Azioni che favoriscano il movimento delle persone a piedi;
  2. Interventi/Azioni che favoriscano il movimento e l’attraversamento dei territori in bicicletta.

Il Premio sarà assegnato alle iniziative che, per ciascuna categoria, meglio esprimeranno i principi fondamentali di cui sopra, nei seguenti ambiti:

  • Interventi infrastrutturali, di sicurezza e di segnaletica;
  • Azioni volte a incrementare la qualità, l’accessibilità, la sostenibilità, l’integrazione e l’intermodalità dei percorsi di mobilità dolce;
  • Progetti che adottano soluzioni volte alla riduzione dell’impatto dei trasporti delle persone nei centri storici, nei borghi e sull’ambiente;
  • Iniziative di promozione e di coinvolgimento attivo dei cittadini e dei visitatori nell’utilizzo dei percorsi di mobilità dolce;
  • Attività di posizionamento dei territori come destinazioni vocate al turismo lento e sostenibile.

Sarà inoltre assegnata una “MENZIONE SPECIALE ACCESSIBILITÀ” ai progetti che si saranno distinti per l’attenzione posta all’inclusione sociale, all’abbattimento di barriere fisiche o culturali ed alla libera fruizione di particolari segmenti di utenza (famiglie, bambini, anziani, persone in condizioni di svantaggio e persone con diverse abilità).

Altre menzioni potranno essere conferite a progetti meritori a insindacabile giudizio della Giuria, per altri aspetti particolari che saranno definiti nelle motivazioni.

ART. 2 – CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

Le candidature al Premio possono essere presentate da enti, istituzioni, organizzazioni territoriali e associazioni, pubblici e privati, in forma singola o associata. Ogni candidato potrà partecipare con uno o più progetti realizzati, in forma singola o associata.

Non possono partecipare al Bando:

  • i membri della Giuria, i loro coniugi, i loro parenti e affini fino al III grado compreso;
  • chi ha partecipato alla stesura del Bando e alla designazione dei membri della Giuria.

I progetti dovranno essere stati realizzati nell’ambito del territorio nazionale negli ultimi 2 (due) anni. Per progetto realizzato s’intende un’opera o un’azione che ha concluso il proprio iter di realizzazione: non saranno pertanto prese in considerazione realizzazioni in corso d’opera.

ART. 3 – ISCRIZIONE AL PREMIO > MODULO DI ISCRIZIONE E FOTO

La candidatura al Premio avviene mediante “Modulo di iscrizione” online, compilabile a partire dal 15 gennaio 2019 sul portale dedicato, premi.routes2rome.it.

Nel modulo sarà richiesta la categoria del Premio cui si chiede l’iscrizione e una breve relazione descrittiva del progetto (massimo 1.600 caratteri, spazi inclusi) che dovrà evidenziare le motivazioni per cui si ritiene di avanzare la candidatura. Tale testo potrà essere inserito nelle eventuali pubblicazioni sulle pagine web del Premio. Sarà anche richiesta una foto descrittiva, per la pubblicizzazione e la votazione online.

La scadenza per l’iscrizione è fissata a martedì 30 aprile 2019.
La mancata compilazione del modulo di iscrizione e/o invio del materiale fotografico comporta la non pubblicazione degli elaborati e dunque la mancata partecipazione alla votazione online da parte del pubblico. I progetti potranno partecipare al premio se in grado di rispettare i parametri di cui al successivo art.4.

ART. 4 – DOCUMENTAZIONE RICHIESTA >> SCHEDA DI CANDIDATURA E MATERIALI ALLEGATI

Per partecipare alla selezione, dovrà obbligatoriamente pervenire la “Scheda di candidatura”, scaricabile dal portale, debitamente compilata in tutte le sue parti, timbrata e firmata, insieme alla seguente documentazione:

  1. relazione descrittiva dettagliata del progetto (file in formato WORD, massimo 10.000 caratteri, spazi inclusi), alla luce degli aspetti ritenuti rispondenti ai valori descritti all’art. 1;
  2. elaborati grafici e disegni tecnici in grado di illustrare e descrivere il progetto, in versione digitale (formato PDF, PNG o JPG). Non sono ammessi formati TIFF, CAD, DWG, EPS e altri tecnici);
  3. n° 4/5 immagini con viste dell’opera realizzata o rendering in formato PDF, PNG o JPG di dimensioni non inferiori a 1080 px e non superiori a 2048 px.

In rapporto alla MENZIONE SPECIALE ACCESSIBILITÀ, occorre compilare la scheda di candidatura e fornire il materiale elencato di seguito unicamente se il progetto presentato risponde a particolari criteri di accessibilità e vuole concorre alla menzione speciale:

  1. almeno una tavola, planimetria o elaborato grafico che consenta la comprensione generale della soluzione scelta per favorire l’accessibilità;
  2. un documento sintetico da cui si rilevi il livello di impegno del proponente, nonché l’impatto, la qualità e la sostenibilità dei risultati nel coinvolgimento di particolari segmenti di utenza (famiglie, bambini, anziani, persone in condizioni di svantaggio e persone con diverse abilità), nell’inclusione sociale e nell’abbattimento di barriere fisiche o culturali;
  3. n° 2/3 immagini rappresentative del progetto.

La scheda di candidatura e gli allegati dovranno pervenire entro venerdì 12 luglio 2019. La mancanza anche di uno solo degli elaborati richiesti comporta l’esclusione dalle selezioni dei Premi.

ART. 5 – CONSEGNA ELABORATI

Il materiale fotografico di cui all’art. 3 e la documentazione di cui all’art. 4 dovranno essere consegnati (previa compilazione del “Modulo di iscrizione” online) anche tramite posta elettronica all’indirizzo: info@routes2rome.it

ART. 6 – VALUTAZIONE DEGLI ELABORATI >> GIURIA E VOTAZIONE ON-LINE

All Routes Lead to Rome nomina una Giuria tecnico-scientifica composta di esperti, operatori del settore e di personalità di rilievo di cui riconosca la competenza ed il merito.
La Giuria valuta in piena autonomia e discrezionalità i progetti regolarmente iscritti ai fini dell’assegnazione dei Premi, sulla base degli standard maggiormente riconosciuti e sulla base dei criteri del successivo art. 7.
Le sedute della Giuria sono valide con la presenza di tutti i componenti, le decisioni sono prese a maggioranza semplice. Il giudizio della Giuria è inappellabile.

Le candidature potranno essere sostenute dal pubblico tramite una procedura di gradimento online che ne misurerà il gradimento.
I progetti candidati saranno pubblicati sui siti web del premio: le votazioni saranno aperte al pubblico da lunedì 6 maggio a domenica 15 settembre 2019.
I voti attribuiti ai progetti che dovessero risultati esclusi non saranno considerati.

La Giuria tecnica si esprimerà in piena autonomia in merito alla Menzione speciale accessibilità e potrà decidere di attribuire altre menzioni speciali ai progetti ritenuti meritevoli per aspetti particolari, purché con voto espresso all’unanimità.

ART. 7 – CRITERI DI VALUTAZIONE

I Premi saranno assegnati secondo le seguenti categorie:

  1. GREAT PLACES TO WALK, per interventi che favoriscano il movimento naturale a piedi;
  2. GREAT PLACES TO BIKE, per interventi che favoriscano il movimento delle persone in bicicletta.

La valutazione terrà conto dei seguenti criteri:

  • Rispondenza degli interventi agli standard individuati nel Libro bianco degli ItinerariDel viaggio lento e della mobilità sostenibile”, con particolare riferimento ai criteri individuati come fondativi nella progettazione e al “metodo delle 3S”, fino a 25 punti
  • Concretezza delle azioni volte a incrementare la qualità, l’accessibilità, la sostenibilità, l’integrazione e l’intermodalità dei percorsi di mobilità dolce, fino a 15 punti
  • Presentazione di dati che dimostrino la riduzione dell’impatto dei trasporti delle persone nei centri storici, nei borghi e sull’ambiente, fino a 10 punti
  • Investimenti in comunicazione e dati sul coinvolgimento attivo dei cittadini e dei visitatori nell’utilizzo dei percorsi di mobilità dolce, fino a 10 punti
  • Investimenti in promozione del territorio come destinazione vocata al turismo lento e sostenibile, fino a 10 punti
  • Voto del pubblico attraverso il sondaggio on line, fino a 30 punti

La Giuria potrà definire, prima dell’inizio dei lavori, ulteriori criteri di giudizio rispetto a quelli sopra espressi, purché non contraddittori con questi.
La Giuria deciderà anche in merito alle motivazioni ed ai criteri utilizzati per assegnare le eventuali Menzioni speciali.

ART. 8 – COMUNICAZIONE DEGLI ESITI

Gli esiti della selezione con l’individuazione dei vincitori delle categorie, l’assegnazione dei riconoscimenti speciali e il verbale dell’aggiudicazione contenente la motivazione del Premio e delle Menzioni assegnate saranno pubblicati attraverso il portale web entro la fine del mese di ottobre 2019. 

ART. 9 – PREMI e CERIMONIA DI PREMIAZIONE

I primi classificati nelle due categorie riceveranno una targa che certifica l’aggiudicazione del Premio.
Le menzioni speciali riceveranno attestati specifici.

La Cerimonia di premiazione dei vincitori si terrà in occasione del Meeting All Routes lead to Rome, in programma dall’1 al 17 novembre 2019 a Roma.
I vincitori saranno chiamati a presentare il progetto nella Cerimonia di premiazione, secondo le modalità che saranno comunicate.

ART. 10 – ESCLUSIONE

Saranno esclusi dal Premio i candidati i cui progetti, a giudizio della Giuria, non presenteranno una chiara ispirazione ai principi espressi nell’art. 1, come anche i candidati che non forniranno entro i termini la documentazione prevista dal presente bando, o la forniranno incompleta.

ART. 11 – VISIBILITÀ OFFERTA AI PROGETTI

L’Organizzazione del Premio si propone di dare la massima visibilità a tutti i progetti in ogni forma e attraverso i media che riterrà utili a tale scopo, evidenziando sempre la paternità dei lavori.
Tutti i progetti partecipanti saranno illustrati sui portali web di riferimento e potranno eventualmente essere oggetto anche di pubblicazioni cartacee e/o di mostre, allestimenti, esposizioni, presentazioni e conferenze stampa.
Tutti i progetti partecipanti non esclusi a norma dell’art. 10 saranno consultabili dal portale web. Unicamente per tali scopi, potranno essere richieste ai partecipanti anche ulteriori integrazioni rispetto alla documentazione precedentemente presentata e accettata dalla Giuria.
Ai progetti vincitori sarà garantita particolare visibilità, attraverso pubblicazioni, articoli e pannelli espositivi, nonché tramite il portale, il blog e le pagine social connesse al Meeting.

ART. 12 – OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI

La partecipazione al Premio comporta la completa e incondizionata accettazione di quanto contenuto nel presente Regolamento in ogni sua parte.
L’Organizzazione del Premio si riserva ogni variazione che si renda necessaria per la migliore realizzazione, nonché la facoltà di richiedere integrazioni al materiale ricevuto.

ART. 13 – COPYRIGHT

Il materiale inviato per partecipare al Premio rimane di proprietà degli Autori, che potranno proteggerlo mediante le forme di tutela previste dalla legge. I partecipanti danno in ogni caso il consenso per la pubblicazione di cui all’art. 11.
I membri della Giuria e gli organizzatori sono esonerati da ogni responsabilità per eventuali contestazioni che dovessero sorgere circa l’originalità e la paternità del progetto o di parti di esso.



INFORMAZIONI E QUESITI DI GARA SUL SITO DEDICATO:
https://premi.routes2rome.it

 

Rispondi